LA ZAMA

zama

La Zama è una lega non ferrosa ad elevato tenore di Zinco (oltre il 90%), alligata in proporzioni variabili con alluminio, rame e magnesio, al fine di rendere agevoli i procedimenti di lavorazione ed esaltarne le caratteristiche a seconda della tipologia di utilizzo.

La Zama è anche conosciuta come Zamak  un acronimo che deriva dai nomi dei metalli principali che la compongono in tedesco: Zink (zinco), Aluminium (alluminio), Magnesium (magnesio) e Kupfer (rame). 

Questa lega è particolarmente apprezzata per le sue eccellenti proprietà meccaniche, la resistenza alla corrosione e la facilità di fusione, che la rendono ideale per una vasta gamma di applicazioni industriali.

La nostra azienda, per garantire elevati standard qualitativi, utilizza solo materia primaria certificata le analisi seguono tutte le forniture al fine di una più accurata tracciabilità e sono sempre a disposizione del cliente.

CERTIFICATI

La materia prima ZAMAK  certificata viene fornita con certificati di collaudo secondo UNI 1774.

La Zama ha origine comunitaria e adempie al REGOLAMENTO (CE) No 1907/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 18 dicembre 2006 concernente la Registrazione, la Valutazione, l’Autorizzazione e la Restrizione delle Sostanze Chimiche (REACh).

VANTAGGI

PRECISIONE

La sua grande fluidità, unitamente al basso punto di fusione (circa 385°C), offre notevoli vantaggi nelle colate in stampi metallici in pressione. L’alta precisione dei pezzi colati, consiglia l’impiego della Zama per microfusioni o getti complessi di alta qualità; i getti pressofusi in Zama infatti garantiscono dimensioni con tolleranze dimensionali molto strette, migliori finiture e pareti più sottili di quanto può offrire alluminio e magnesio. Inoltre la stessa precisione rende possibile l’eliminazione degli sfridi di lavorazione.

ABBATTIMENTO LAVORAZIONI DI RIPRESA

La pressofusione in Zama permette di raggiungere una forma quasi definitiva, si pensi alla possibilità di ricavare fori e filetti esterni già da stampaggio. Le lavorazioni meccaniche e di ripresa si riducono al minimo.

ELEVATA DURATA DEGLI STAMPI

Grazie a temperature di colata che non superano indicativamente i 450° e ad un’opportuna azione di lubrificazione, l’usura degli stampi è decisamente contenuta, rispetto a quella di altri materiali, consentendone così un ammortamento ottimale. Uno stampo in Zama supporta alto volume di stampaggio, la sua vita media rientra in un range tra i 750.000 e i 2 milioni di colpi, contro ad esempio i 250.000 dell’Alluminio.

Indicativamente a parità dimensionale del getto, fatta 100 la durata della vita media degli stampi per la Zama, si ha quanto segue per alcuni altri materiali lavorati in pressofusione:

  • 100 Zama
  • 60 Plastica
  • 30 Magnesio
  • 20 Alluminio

Ne consegue che lo stampaggio in zama si adatta alle produzioni intensive o di serie, risultando una significativa alternativa all’alluminio, all’ottone, alla plastica e ad altre tipologie di materiali.

FORZA 

La Zama a temperatura ambiente sopporta carichi da snervamento superiori a quelli di Alluminio e Magnesio; i livelli di allungamento orbitano tra il 4% e il 6% arrivando intorno al 10% in caso di spessori consistenti.

L’alto grado di plasticità e assorbimento dell’energia supportano un elevato carico di rottura.

SOLIDITA’

I getti pressofusi in zama offrono resistenza all’impatto e alla fatica.

In particolare la Zama 15 offre buoni valori di resistenza alla trazione ed all’urto, oltre a buone caratteristiche di stabilità dimensionale nel tempo, in quanto resistente alla corrosione anche in ambienti umidi o aggressivi grazie alla presenza di alluminio e magnesio.

CONDUCIBILITA’ TERMICA E SCHERMATURA ALL’INTERFERENZA ELETTROMAGNETICA

La zama possiede una buona capacità di assorbire:

  • rumore
  • vibrazioni
  • calore
  • radiazioni

Questi vantaggi fanno la differenza nelle applicazioni dell’industria elettronica e meccanica.

GRANDE OFFERTA NELLA FINITURA ESTETICA

La Zama offre una gamma e una qualità nei rivestimenti superficiali senza eguali. E’  infatti importante osservare la grande facilità con la quale si possono eseguire finiture superficiali dei particolari quali verniciature, trattamenti galvanici, rivestimenti plastici.

CARATTERISTICHE DELLA ZAMA

NORME DI RIFERIMENTO
DENOMINAZIONE LEGA STANDARD EUROPEO SIMBOLO LEGA NUMERO LEGA
ZAMA 15 EN 1774 ZnAl4Cu1 ZL0410

CARATTERISTICHE MECCANICHE INDICATIVE
CARICO DI ROTTURA 280 – 310 MPa
ALLUNGAMENTO LINEARE (51 mm) 7 %
DUREZZA BRINELL (500 Kg) 80 – 90 HB
RESILIENZA (6,35 x 6,35 Charpy) 65 J

CARATTERISTICHE CHIMICHE DI COMPOSIZIONE (test % – analisi En 1774)
ZINCO: componente base
ALLIGANTI FONDAMENTALI
Alluminio : 3,8 – 4,2
Rame : 0,7 – 1,1
Magnesio : 0,035 – 0,06
IMPUREZZE
PIOMBO : max 0,003
CADMIO : max 0,003
STAGNO : max 0,001
FERRO : max 0,02
NICHEL : max 0,001
SILICIO : max 0,02
 
Totale impurezze Cadmio + Piombo + Stagno : max 0,060

CARATTERISTICHE FISICHE INDICATIVE
MASSA VOLUMICA 6,65 Kg/dm3
INTERVALLO DI FUSIONE 380 – 386 °C
CALORE SPECIFICO 440 J/Kg °K
CONDUTTIVITÁ TERMICA A 20°C 108,9 W/m °K
RESISTIVITÁ A 20°C 6,55 (x 10-8 Ohm m )
INTERVALLO OTTIMO DI COLATA SOTTO PRESSIONE 400 – 440 °C
CONDUTTIVITÁ ELETTRICA A 20°C 15,3 MS/m
RITIRO LINEARE 1,17 %
MODULO DI ELASTICITÀ (YOUNG) 98 GPa
TEMPERATURA MASSIMA PER LA FUSIONE 480 C°
TEMPERATURA DEGLI STAMPI PER COLATA SOTTO PRESSIONE 200 C°

a

Su questo sito web utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano piccoli file (cookie) sul tuo dispositivo. I cookie sono normalmente utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sull’utilizzo della navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai facoltà di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Per qualsiasi ulteriore informazione puoi consultare la Cookie Policy del sito.